CONDIVIDI

Un misterioso pezzetto di Sardegna Abbandonata si trova dall’altra parte dell’Equatore, in Brasile

Stazione abbandonata di Nova Sardenha
Stazione abbandonata di Nova Sardenha

Più volte abbiamo scritto che per trovare le tante tessere del mosaico di Sardegna Abbandonata non è necessario andare molto lontano: spesso sono sotto i nostri occhi, basta solo sapere dove guardare. A volte però non è così. A volte bisogna andare lontano. Questa volta facciamo un’eccezione e segnaliamo un posto decisamente molto lontano. Non si trova nemmeno in Sardegna, ma in Brasile. Nel Rio Grande del Sud, nella cosiddetta “Serra Gaucha”, la montagna dei gauchos. Qui si trova una stazione ferroviaria chiamata “Nova Sardenha”, cioè Nuova Sardegna. Perché? Facciamo qualche passo indietro.

Quest’area venne colonizzata da italiani, prevalentemente veneti e lombardi, alla fine del 1800. E’ tuttora un’area con popolazione quasi esclusivamente di origine italiana, nel passato molto povera, ora fra le più ricche del Brasile. Ci sono città come Garibaldi, Bento Goncalves, Caxias do Sul, Farroupilha e Carlos Barbosa, che sono, dal punto di vista culturale, linguistico ed architettonico, delle vere e proprie regioni italiane, dove ancora molti anziani parlano veneto e lombardo come prima lingua. Sono dei luoghi affascinanti sia per la natura che per la cultura delle popolazioni che le abitano. Molte di queste città avevano nomi italiani, poi con l’avvento del fascismo i governi locali le hanno obbligate a utilizzare nomi in lingua portoghese.

Nella città di Farroupilha si trovano le indicazioni per “Nova Sardenha”. Si tratta di uno dei quattro distretti della città, che ne hanno anche costituito i nuclei fondanti (gli altri distretti si chiamano Nova Milano, Nova Vicenza ed un altro con nome portoghese).

L’omonima stazione ferroviaria, attualmente in rovina, è stata costruita nel 1910, e recentemente è stato deciso di restaurarla. Ma perché questa piccola stazione brasiliana si chiama così? Non lo sappiamo, ma ci sono diverse ipotesi. Il nome è infatti abbastanza sorprendente, in quanto la regione della Serra Gaucha (e più in generale tutto lo stato del Rio Grande del Sud) non è mai stata interessata da immigrazione dalla Sardegna. Come parziale conferma, nell’elenco telefonico non ci sono cognomi sardi sia per il distretto di Nova Sardenha che per il resto della città. C’è chi suggerisce la presenza di lavoratori sardi nella costruzione della ferrovia, chi invece racconta che nella zona di Nova Sardenha in origine abitassero alcune famiglie lombarde con tratti somatici simili a quelli dei sardi, portando gli altri abitanti a chiamare Nova Sardenha la zona. L’assenza di spiegazione, come spesso capita, rende il tutto più suggestivo e affascinante. Cercheremo di scoprire qualcosa di più. Ma intanto, per quanto ci riguarda, resta comunque un pezzetto di Sardegna Abbandonata, uno dei tanti luoghi da non dimenticare.

(si ringraziano per la collaborazione Antonello Cannas, Eliseu Demari e Gianluca Galletti)

Foto

DOVE SI TROVA: in Brasile, a Farroupilha, nel Rio Grande del Sud. Google Maps.