CONDIVIDI

L’Apocalisse, in forma di villaggio turistico abbandonato

Cos’è il lusso? Il lusso è potersi abbandonare, avere così tanto da disinteressarsi a qualcosa. Ma non roba da poco: che sia esclusiva, in bella vista e che tutti vorrebbero avere. Non c’è niente di più lussuoso che qualcosa di abbandonato in mezzo al lusso: dove tutti sgomitano per esserci c’è chi si può permettere il lusso dell’abbandono, di trascurare e sprecare.

Come è successo, dopo l’ex Fiat Playa di Punta Marana, al Green Park Hotel di Porto Rotondo. Un villaggio turistico con 50 appartamenti, 36 suite, due piscine, campi da tennis e vista mozzafiato sulla Costa Smeralda. Uno schiaffo ai tanti benestanti della zona che, dopo eleganti blitz e contro-blitz dei Carabinieri fra proprietari e gestori, si ritrovano questo imbarazzante maniero diroccato in cima alla collina.

In mezzo al lusso, tutto sale di livello: anche il ladro non è quasi più tale, ma per la stampa diventa il novello Arsenio Lupin, l’elegante bandito che trova il tempo di distrarsi in discoteca e autore di imprese da recordman.

Così in Gallura gli appassionati di guerra simulata non devono accontentarsi di pericolosi scenari post-industriali come Marghera, Bagnoli o Porto Torres, ma possono perdersi in questo labirinto, e poi godersi un cocktail in piazzetta.
All’interno regna il caos, e solo alcuni ambienti sembrano ancora occupati. Perché diciamocelo: occupare a Porto Rotondo è tutta un’altra cosa, mia cara Rastona.

Dove si trova: vicino a Porto Rotondo, anche se sembra di stare su un altro pianeta. Google Maps

Foto

CONDIVIDI